Gas Tecnici e Speciali


I gas tecnici e speciali, singolarmente o in miscela, sono largamente utilizzati in tutti i settori dell'industria per il funzionamento di apparecchiature, per il raffreddamento, per la conservazione, per il lavoro in atmosfere inerti, per la saldatura e come reagenti di reazioni chimiche.

I principali prodotti, in ordine alfabetico, sono:
- Acetilene (C2H2)
- Anidride Solforosa (SO2)
- Argo (Ar)
- Aria
- Azoto (N2)
- Biossido di Carbonio (CO2)
- Cloro (Cl2)
- Elio (He)
- Gas rari
- Gas speciali
- Idrofluorocarburi
- Idrogeno (H2)
- Miscele di gas
- Ossigeno (O2)
- Protossido d'Azoto (N2O)

Tali gas possono essere combinati in miscele per soddisfare ogni tipo di specifica esigenza ed applicazione.
Fra i settori di sbocco sono da annoverare le industrie: siderurgica, metallurgica, chimica, farmaceutica, automobilistica, meccanica, elettronica, agro-alimentare, cantieristica, del vetro, ambientale.

Tra gli suddetti comparti, si distinguono i gas alimentari, utilizzati nella filiera alimentare e in grado di apportare un contributo ormai indispensabili in termini di maggiore qualità e sicurezza del prodotto.

Particolare attenzione merita infine l'idrogeno, un gas che se utilizzato come vettore energetico, può fornire soluzioni tecnologiche in un'ottica di sviluppo sostenibile e compatibilità ambientale.

Utilità